Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Caerus Ensemble

Agosto 9 @ 9:30 pm - 11:00 pm

Caerus Ensemble_Cervo

Venerdì 9 agosto 2024, ore 21:30
Cervo, Oratorio di Santa Caterina

Caerus Ensemble
Jonian Ilias Kadesha – violino
Pablo Hernan Benedì – violino
Lily Francis – violino/viola
Vashti Hunter – violoncello
Noam Greenberg – pianoforte

L’iniziativa rientra nell’ambito del PNRR M1C2 Investimento 2,1 Attrattività dei Borghi ed è finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU

Programma del concerto

  • Johannes Brahms
    Quintetto per pianoforte e archi in fa minore op. 34
    1. Allegro, non troppo
    2. Andante, un poco Adagio
    3. Scherzo, Allegro e Trio
    4. Finale. Poco sostenuto
  • George Enescu
    Quintetto con pianoforte in la Minore
    1. Con moto molto moderato – Andante sostenuto e cantabile
    2. Vivace, ma non troppo – A tempo, un poco più animato

Ingresso al concerto del Caerus Ensemble all’Oratorio di S. Caterina di Cervo

  • Ingresso libero

Caerus Ensemble

È tanto impalpabile quanto onnipresente, nulla sfugge alla sua influenza, ma esso stesso passa continuamente: il tempo. Non è forse solo un tentativo, plasmato dalla comprensione umana, di dare espressione a uno stato che non possiamo comprendere? E se non ci riusciamo, come possiamo strappargli ciò che ci porta via? Il presente, l’attimo.
Il Caerus Chamber Ensemble è stato fondato a Berlino nel 2017 per tentare di farlo. Affronta il tempo che passa catturando l’attimo.
Ispirato a Caerus – nell’antica Grecia un termine religioso-filosofico per indicare il momento giusto, unico, di una decisione e anche personificato come divinità nella mitologia – l’ensemble è stato formato un corpo sonoro unico da strumentisti di spicco della giovane generazione europea di musicisti sotto la direzione artistica di Jonian-Ilias Kadesha, che permette allo spirito di Caerus di fluire nella musica e creare così qualcosa di unico, imprevisto: musica creata dal momento giusto che non potrà mai più essere riprodotta.
Essendo un ensemble flessibile, il Caerus Chamber Ensemble può esibirsi in programmi con strumentazioni diverse; ciò conferisce ai programmi del Caerus Ensemble la massima libertà e rilevanza in termini di contenuti.
I giovani artisti – tutti vincitori di rinomati concorsi internazionali come Queen Elisabeth, ARD, Indianapolis, Joseph Joachim, Joseph Haydn, Primavera di Praga, Leopold Mozart, Michael Hill, Yehudi Menuhin e Carl Nielsen – condividono il desiderio comune di eseguire musica da camera ai massimi livelli, perché in questo modo ognuno è sia solista che parte sensibile di una comunità.
Ogni individuo è messo alla prova come solista e allo stesso tempo come parte sensibile di una comunità. Libertà e responsabilità si uniscono nel Caerus Ensemble in un’indispensabile ricerca di sensibilità cameristica.

Caerus Ensemble: Jonian Ilias Kadesha

Jonian Ilias Kadesha ha radici greco-albanesi e vive a Berlino. Il giovane musicista parla greco, albanese, tedesco e inglese, ed ha anche un vivo interesse per la filosofia e la retorica.
Il suo modo di suonare è caratterizzato dall’accuratezza stilistica nell’interpretazione delle opere dalla prima all’epoca contemporanea e nell’esattezza della sua articolazione.
Con un’immaginazione sconfinata del suono, Jonian Ilias Kadesha è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo.
È vincitore del Deutscher Musikwettbewerb, del Windsor International e del Leopold Mozart Violin Competitions.
Il giovane violinista ha recentemente debuttato con la Scottish Chamber Orchestra al Tivoli Copenhagen, con la RTE Orchestra alla National Concert Hall di Dublino, la Royal Philharmonic Orchestra, la New Russian State Orchestra diretta da Yuri Bashmet e la Chamber Orchestra of Europe al Kronberg Festival.
Ha debuttato con l’Athens State Orchestra nell’autunno 2019 eseguendo il Concerto per violino Skalkottas, le cui Piccole Suites ha registrato per Cavi-music, insieme a opere di Enescu e Ravel nel 2017.
Con la violoncellista Vashti Hunter e in collaborazione con Deutschlandfunk Kultur , ha registrato il CD A Journey for Two con opere di Honegger, Skalkottas, Xenakis e Kodály, anch’esso pubblicato da Cavi-music in estate.
Jonian Ilias Kadesha appare già nelle più importanti sale da concerto e nei festival più famosi di tutta Europa.
Ha aperto lo Young Euro Classic Festival a Berlino dopo mesi di silenzio dei concerti legati al Covid-19 nella capitale tedesca.
Altre apparizioni significative lo hanno portato alla Wigmore Hall London, Handelsbeurs Concertzaal Gent, Louvre Paris, Philharmonie Berlin, Salle Molière Lyon, Salle Garnier Montecarlo e Golden Hall Augsburg così come alla Schubertiade, all’Heidelberger Frühling, al Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, il Boswiler Sommer, il Mantova Chamber Music Festival o il Resonances Festival in Belgio, tra gli altri.
Jonian Ilias Kadesha ha suonato con orchestre come la Münchner Rundfunkorchester, la Thessaloniki State Symphony Orchestra e le orchestre radiofoniche albanesi e greche.
La musica da camera lo collega a musicisti famosi come Martha Argerich, Steven Isserlis, Nicolas Altstaedt, Thomas Demenga, Gábor Takács-Nagy, Ilya Gringolts e Pekka Kuusisto.
È stato anche ascoltato al Kronberg Chamber Music Connects the World e al Verbier Academy Festival.
È co-fondatore del pluripremiato Trio Gaspard, che appare regolarmente nei festival e nei centri musicali d’Europa e degli Stati Uniti.
La registrazione congiunta Trio Gaspard – Live in Berlin, con opere di Haydn, Zimmermann e Schubert, è stata recentemente pubblicata su CAvi-music.
Insieme al violoncellista Florian Schmidt-Bartha, Jonian Ilias Kadesha ha fondato nel 2017 il Caerus Chamber Ensemble, un ensemble da camera flessibile composto da eccezionali strumentisti della giovane generazione di musicisti europei.
Jonian Ilias Kadesha studia con Antje Weithaas all’Accademia Kronberg. I suoi precedenti insegnanti includevano Salvatore Accardo, Grigori Zhislin e Ulf Wallin. Ha studiato musica da camera con Hatto Beyerle ad Hannover e alla European Chamber Music Academy. Masterclass con Ferenc Rados, Steven Isserlis, Ivry Gitlis, Leonidas Kavakos e Eberhard Feltz completano i suoi studi.
Dal 2018, Jonian Ilias Kadesha è supportato dallo Young Classical Artists Trust nel Regno Unito.
Jonian Ilias Kadesha suona un violino di Giovanni Battista Guadagnini (1749).

Caerus Ensemble: Pablo Hernan Benedì

Pablo Hernán Benedí è nato a Madrid, in Spagna, nel 1991. Ha studiato al Conservatorio Padre Antonio Soler di San Lorenzo de El Escorial con Fernando Rius e Polina Kotliarskaya, prima di trasferirsi a Londra nel 2009 per studiare alla Guildhall School of Music and Drama con David Takeno e András Keller, sostenuto da borse di studio del Martin Musical Scholarship Fund, Juventudes Musicales e La Caixa.
Dal 2010 Pablo Hernán Benedí è membro del Chiaroscuro Quartet, formato da Alina Ibragimova, Emilie Hornlund e Claire Thirion. Il quartetto suona con corde di budello e archi d’epoca, esplorando il repertorio del classicismo e del primo romanticismo. L’ensemble ha tenuto recital in sedi come Vienna Konzerthaus, Berlin Konzerthaus, Carnegie Hall, Vancouver recital series, Boulez Saal, Stockholm Konzerhuse, Edinburgh Festival, Concertgebouw Amsterdam, Wigmore Hall London, Grafenegg Festival, Sage Gasteshead, Auditorium du Louvre, Gulbenkian Foundation tra altri. Hanno collaborato con Kristian Bezuidenhout, Nicola Bladeyrou, Christian Poltera, Trevor Pinnok, Malcom Bilson e Critophe Coin. Hanno ricevuto numerosi premi e recensioni per le loro registrazioni. Dal 2016 intraprendono un progetto con la casa discografica BIS, avendo registrato Haydn op.20 e op.76 e un CD di Schubert con “Death and the Maiden” e stanno registrando l’integrale del quartetto di Beethoven.
Pablo Hernán Benedí è uno dei membri fondatori del Trio Isimsiz, un trio per pianoforte formatosi alla Guildhall School, dove i suoi tre membri erano studenti. Il trio si è guadagnato una reputazione dopo aver vinto le audizioni YCAT. Vincitori di numerosi concorsi fra i quali Trondheim, MMSF Philarmonia e Haydn Vienna, iniziano ad affermarsi sui palcoscenici britannici ed europei. Hanno suonato al Mecklenburg-Vorpomen Festival e sono stati residenti dell’Aldeburgh Centre dove tornano al festival per la terza volta quest’anno. Il trio ha partecipato a residenze e masterclass al Prussia Cove e al Mozarteum di Salisburgo, avendo lavorato tra gli altri con Ferenc Rados, Steven Isserlis, András Keller, András Schiff, Louise Hopkins e Anothony Marwood. Nel 2018 hanno ricevuto il prestigioso premio Borletti Buitoni Trust Fellowship, con il quale hanno commissionato il primo trio per pianoforte al rinomato trio Francisco Coll, con la sua prima al CNDM di Madrid e al Festival di Aldeburgh durante la stagione 21/22.
Come solista, Pablo si è esibito con la London Philharmonic Orchestra, Concerto Budapest, Royal Northern Sinfonia, London Chamber Players, Balthasar Neumann Orchestra e con la English Chamber Orchestra, tra gli altri. Ha anche partecipato a festival come il “Peasmarsh Chamber Music Festival” o il “Lockenhaus Festival”.
Pablo Hernán Benedí ha anche una carriera come primo violino. Dal novembre 2020 è il primo violino dell’orchestra Balthasar Neumann.
Ha inoltre collaborato come guest leader con orchestre come “Swedish Radio Orchestra”, “Concerto Budapest”, “Resonanz Ensemble”, “Royal Northern Sinfonia”, “Orquesta Sinfónica de las Baleares”, “Orquesta Sinfónica de Galicia”, “Leonora Orchestra” tra gli altri, e come capo sezione dell’ “Orchestra da Camera d’Europa”, “Orchestre Revolutionaire et Romantique” e “Arcangelo”.
Da quando è entrato a far parte della Balthasar Neumann Orchestra, è diventato anche uno dei professori della sua accademia che si svolge durante tutto l’anno con diversi seminari e progetti e lezioni individuali con gli accademici dell’Orchestra.
Nel 2022 Pablo Hernán Benedíè stato membro della Faculty del prestigioso intenso corso di musica da camera presso il “Domaine Forget” in Canada.
Dal 2016 è visiting professor regolare presso il Royal Welsh College of Music and Drama di Cardiff e presso il Royal College of Music di Londra, dove tiene regolarmente masterclass sia per violino solo che per musica da camera.
Ha anche partecipato a lezioni presso la “Norwegian Academy of Music” e all’interno del festival di musica da camera a West Cork, Bantry in Irlanda.
Dal 2020 Pablo Hernán Benedí fa parte del corpo docente della scuola “Forum Musikae” e insegnerà ai festival di Gstaad, alla Zermatt Academy e a Grafenegg.
Suona un J. B Vuillaume del 1851, e un Andrea Amati del 1570 gentilmente prestato dalla Jumpstar Foundation.

Caerus Ensemble: Lily Francis

Lily Francis si sta rapidamente affermando come una delle più importanti violiniste/violiste di oggi.
Recentemente si è classificata tra i primi posti al Concorso musicale ARD 2009 (violino) di Monaco di Baviera, e si è esibita con diverse delle principali orchestre tedesche, tra cui l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, l’Orchestra da Camera di Monaco e l’Orchestra della Radio di Monaco. Ha debuttato alla Weill Recital Hall di New York nel maggio 2008 nell’ambito della serie Distinctive Debuts e suona regolarmente sia il violino che la viola negli Stati Uniti e in tutta Europa.
Affermata musicista da camera, Lily Francis è stata membro del programma CMS Two della Chamber Music Society of Lincoln Center dal 2006 al 2009, che l’ha presentata in concerti alla Alice Tully Hall e in altre importanti sedi di New York.
Ha effettuato tournée negli Stati Uniti con la Chamber Society e con diversi programmi di Musicians From Marlboro. Come nuovo membro dell’Aronowitz Ensemble, acclamato dalla critica, si esibisce in tutto il Regno Unito, tra cui apparizioni alla Wigmore Hall e ad Aldeburgh.
In questa stagione si esibisce come artista di ritorno con la Chamber Music Society of Lincoln Center, come concertmaster della Vienna Chamber Orchestra in Austria, insegna agli studenti del Mit Musik Miteinander di Kronberg, in Germania, e si esibisce con gli Aronowitz al Concertgebouw.
Tra le recenti partecipazioni a festival figurano il Lockenhaus Festival, Ittinger Pfingstkonzerte, Marlboro Music, Santa Fe Chamber Music Festival, Kronberg, il Bravo! Vail Valley Festival, Seattle Chamber Music Society e International Musicians Seminar at Prussia Cove.
Lily Francis ha collaborato con molti dei più importanti musicisti del nostro tempo, tra cui Mitsuko Uchida, Andras Schiff, Gidon Kremer, Arnold Steinhardt, Kim Kashkashian e Peter Wiley, oltre a numerosi artisti di altre discipline.
Come violista del Vertigo String Quartet, ha registrato la partitura del pluripremiato spettacolo Opus di Michael Hollinger, che ha esordito a Filadelfia.
Il violino di Lily Francis è stato protagonisto del film artistico Sleepwalkers di Doug Aitken, proiettato su una parete esterna del MoMA di New York.
Ha inoltre collaborato con la Boston Ballet School e la Rock School of Dance per la realizzazione di coreografie su Bach.
Diplomata al Curtis Institute e al New England Conservatory, Lily Francis ha studiato con Joseph Silverstein e Miriam Fried.
Tra gli altri insegnanti figurano Philip Setzer, Brian Lewis, Teri Einfeldt, Steve Tenenbom e Gerhard Schulz.
Suona un violino Pierre Silvestre del 1846 e una viola Marco Coppiardi del 2004.

Caerus Ensemble: Vashti Hunter

Nel 2012 Vashti Hunter è diventata la prima violoncellista britannica ad aver ricevuto un premio al Concorso “Primavera di Praga” nei suoi 65 anni di storia.
Si è esibita in sale prestigiose quali la Wigmore Hall di Londra, il Palazzo di Schönbrunn a Vienna, la National House of Vinohrady a Praga, la Salle Molière a Lione e la Philharmonie a Berlino.
Ha suonato con orchestre come la Philharmonic Pilsen, la Filarmonica Brasov, la Bacau Philharmonic Orchestra, la Göttingen Symphony Orchestra, la Südwestdeutsches Kammerorchester Pforzheim, l’orchestra Chaarts e la Southbank Sinfonia e ha lavorato con direttori come Gabor Tákács-Nagy e Antonello Manacorda.
Molto richiesta sia come solista che come camerista, è stata invitata ai festival Podium, Lockenhaus, Davos, Heidelberger Frühling, Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, Prussia Cove Open Chamber Music e Shanghai Chamber Music Festival. Ha collaborato con Steven Isserlis, Martha Argerich, Pekka Kuusisto, Ilya Gringolts, Nicolas Altstaed e Vilde Frang.
Con Jonian Ilias Kadesha e Nicholas Rimmer ha fondato il Trio Gaspard, che ha vinto i primi premi nei concorsi “Haydn” e “Joachim”, e si esibisce in alcune delle sale più importanti del mondo.
È stata invitata come prima violoncellista ospite all’Orso Philharmonic Orchestra, alla Scottish Chamber Orchestra e all’Australian Chamber Orchestra.
Lavora come violoncellista principale della Kammerakadamie Potsdam e viene re-golarmente invitata a suonare con la Chamber Orchestra of Europe.
Dal 2017 insegna musica da camera al Royal Northern College of Music di Manchester e violoncello alla Hochschule für Musik, Theater und Medien di Hannover.

Caerus Ensemble: Noam Greenberg

Il pianista Noam Greenberg ha studiato all’Accademia Rubin di Tel Aviv e all’Università di Yale, prima di trasferirsi a Londra per studiare con Maria Curcio.
La sua vita è cambiata grazie alla visita all’International Musicians’ Seminar Prussia Cove nel 2001 per le Master Class con Ferenc Rados e Andras Schiff.
Sono seguite numerose lezioni con Ferenc Rados a Budapest e visite regolari ai seminari aperti di musica da camera dell’IMS Prussia Cove.
Oggi Noam ha un’intensa attività concertistica come solista e musicista da camera sia nel repertorio tradizionale che nella nuova musica ed è apparso su molti palcoscenici europei, tra cui la Wigmore Hall di Londra, la Konzerthaus e il Musikverein di Vienna, la Konzerthaus di Berlino, il Parco della Musica di Roma, il Concertgebouw di Amsterdam e l’Auditorio Nacional di Madrid.
Appassionato di musica contemporanea, ha eseguito molte prime israeliane, tra cui il Concerto per pianoforte e orchestra di Ligeti, in una performance trasmessa in diretta dalla European Broadcasting Union.
Ha partecipato ai festival di Lucerna, Aldeburgh, Banff, Norfolk, Lapponia, Orlando, Schleswig-Holstein, Stage-Barcellona e IMS Prussia Cove.
Insegna annualmente al Burg Fesitritz in Austria e ha tenuto corsi di perfezionamento presso la Britten Pears School di Aldeburgh, il Royal Northern College of Music e la Hochschule fur Musik di Detmold.
È direttore artistico del festival Music at Tresanton, che ha fondato nel 2006.

Dettagli

Data:
Agosto 9
Ora:
9:30 pm - 11:00 pm
Categoria Evento:

Luogo

Oratorio di Santa Caterina
Cervo, 18010 Italia + Google Maps