Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Anteprima Festival – incontro con Massimo Cacciari (EVENTO RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI)

Luglio 2 @ 9:30 pm - 11:00 pm

Massimo Cacciari

Il 58° Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo debutta con Massimo Cacciari (EVENTO RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI)

L’anteprima del 58° Festival Internazionale di Musica da camera di Cervo ospita il filosofo Massimo Cacciari che, in dialogo con Emilio Corriero, si alterna sulla scena con il violinista Marco Norzi e con il violoncellista Luca Magariello, dell’Orchestra Sinfonica della Svizzera Italiana.
Qual è il compito della filosofia oggi e quale sarà il suo futuro? C’è ancora spazio per la riflessione filosofica nell’età della scienza? E in che senso la filosofia può conservare una vocazione politica senza ridursi a un sapere dottrinale?
In uno dei suoi ultimi libri, “l lavoro dello spirito (Adelphi, 2020), Massimo Cacciari ritorna alla lezione di Max Weber su scienza e politica per mostrare come queste siano intimamente connesse e come sia proprio la filosofia, in quanto co-scienza critica, a poter comprendere e garantire la delicata e proficua relazione: un’alleanza tra sapere scientifico e azione politica che nella nostra travagliata epoca risulta più che mai indispensabile assicurare e preservare.
All’incontro con Massimo Cacciari sarà abbinata l’esecuzione di musiche di Bach e Honegger, per riflettere sui temi proposti.

Venerdì 2 luglio 2021, ore 21:30
Cervo, Piazza dei Corallini

Anteprima Festivalincontro con Massimo Cacciari
Il futuro della filosofia. Tra scienza e politica
in dialogo con Emilio Carlo Corriero

Interventi musicali a cura di
Marco Norzi – violino
Luca Magariello – violoncello

Programma del concerto

  • Johann Sebastian Bach
    Dalle Invenzioni a due voci:
    n. 1 in Do maggiore, BWV 772
    n. 6 in Mi maggiore, BWV 777
    n. 8 Fa maggiore, BWV 779
    n. 14 Si bemolle maggiore, BWV 785
  • Arthur Honegger
    Sonatina per violino e violoncello H 80
    1. Allegro
    2. Andante
    3. Allegro

Prezzi biglietti: poltrone € 15,00 – ingressi € 10,00
Ingresso ragazzi fino a 19 anni e studenti sino a 26 € 5,00
Bambini sino ai 10 anni e disabili ingresso gratuito

Massimo Cacciari

Massimo Cacciari
Massimo Cacciari

Nato a Venezia nel 1944, Massimo Cacciari si è laureato in Filosofia a Padova con una tesi sulla Critica del Giudizio di Kant.
Già incaricato all’Università di Architettura di Venezia, è diventato ordinario in Estetica nel 1985. Direttore del Dipartimento di Filosofia dell’Accademia di Architettura di Lugano dal 1998 al 2005, nel 2002 Massimo Cacciari fonda con don Luigi Verzè la Facoltà di Filosofia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, di cui è il primo preside. Dal 2012 è professore emerito di Filosofia presso lo stesso Ateneo.
Tra i più prestigiosi riconoscimenti si segnalano il premio Hannah Arendt per la filosofia politica nel 1999, il premio dell’Accademia di Darmstadt nel 2002, la medaglia d’oro del Circulo de bellas Artes di Madrid nel 2005, la medaglia d’oro “Pio Manzù” del Presidente della Repubblica Italiana nel 2008, il premio De Sanctis per la saggistica nel 2009, la laurea honoris causa in Architettura dell’Università di Genova nel 2002, quella in Scienze politiche dell’Università di Bucarest nel 2007, quella in Filologia classica dell’Alma Mater di Bologna nel 2014.
Massimo Cacciari è stato co-fondatore e co-direttore di alcune delle riviste che hanno segnato la vita politica, culturale e filosofica italiana tra gli anni ’60 e ’90, da “Angelus Novus” a “Contropiano”, da “Laboratorio politico” al “Centauro”, a “Paradosso”.
Tra i suoi numerosi libri: Krisis (Adelphi, 1976), Icone della legge (Adelphi, 1985), Dell’Inizio (Adelphi, 1990), Geofilosofia dell’Europa (Adelphi, 1994), L’Arcipelago (Adelphi, 1996), Della cosa ultima (Adelphi, 2004), Il potere che frena (Adelphi, 2013), Labirinto filosofico (Adelphi, 2014), La mente inquieta (Einaudi, 2019), Il lavoro dello spirito (Adelphi, 2020).

 

Emilio Carlo Corriero

Emilio Carlo Corriero insegna Filosofia morale all’Università degli Studi di Torino. Dopo la laurea con una tesi sulla ricezione italiana della morte di Dio di Nietzsche, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Filosofia nel 2008 con una tesi su Schelling e Nietzsche, ed è stato assegnista di ricerca sul tema “Volontà e Libertà tra Idealismo e Nichilismo” e su “Etica e Ontologia nella filosofia di Schelling”.
Collaboratore scientifico dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli dal 2009 e qui ricercatore dal 2013 al 2015, è stato borsista DAAD presso il Philosophisches Seminar di Tubinga dove ha studiato con Manfred Frank. Dal 2010 è direttore della collana Schellings Philosophie della Accademia University Press di Torino. È Visiting Fellow presso il Dipartimento di Filosofia della University of the West of England di Bristol, dove collabora con Iain Hamilton Grant insieme al quale dirige dal 2016 la collana di filosofia Physis per l’editore Rosenberg & Sellier.
Tra i suoi libri: Vertigini della ragione. Schelling e Nietzsche (Rosenberg & Sellier, 2008), Il Nietzsche italiano (Aragno, 2016), The Absolute and the Event. Schelling after Heidegger (Bloomsbury, 2020), The Gift in Nietzsche’s Zarathustra (Bloomsbury, 2021)

Marco Norzi e Luca Magariello
Luca Magariello e Marco Norzi

Marco Norzi

Nato nel 1991, Marco Norzi inizia a studiare il violino a sei anni e nel 2001 entra al Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Nel 2010 ottiene il Diploma di I Livello con il massimo dei voti e nel 2013 il Master of Arts in Music Performance al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano.
Marco Norzi ha frequentato masterclass con diversi Maestri, distinguendosi in vari concorsi internazionali, quali il Rovere d’Oro, Giovani Talenti e il Valsesia Musica Juniores. In formazioni cameristiche ha tenuto recital per importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero.
Nel 2012 Marco Norzi ha debuttato come solista a Firenze accompagnato dall’Orchestra da Camera Fiorentina; nelle stesse vesti si è esibito nel 2013 con la Ruhrstadt Orchester di Schwerte e nel 2015 al Conservatorio di Torino.
Numerosi sono i premi e riconoscimenti, così come le collaborazioni di eccellenza con alcune delle orchestre più note d’Europa e d’Italia e le direzioni di illustri Maestri della scena internazionale.

Luca Magariello

Dall’età di sei anni Luca Magariello consolida l’esperienza solistica e orchestrale con l’Orchestra Suzuki. Dopo il diploma a 16 anni con il massimo dei voti e la lode, determinante è la formazione con Enrico Dindo ed Enrico Bronzi.
Finalista al 5th Antonio Janigro International Competition di Zagreb, nel giugno 2010, vince il primo premio al Khachaturian Cello Competition in Armenia (Yerevan), risultato che gli apre le porte a una carriera internazionale.
Luca Magariello ha suonato da solista con alcune importanti orchestre internazionali, collaborando con direttori di eccellenza.
Svolge un’intensa attività concertistica come camerista in duo con la pianista Cecilia Novarino, con la quale si perfeziona sotto la guida del Trio di Parma. Il duo è regolarmente ospite di manifestazioni musicali internazionali.
Dal 2011 al 2013 è il violoncellista del Quartetto Avos (vincitore Premio Vittorio e concorso Trio di Trieste). A soli 25 anni vince il concorso per ricoprire il ruolo di Primo Violoncello nell’Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia, mentre nel 2019 vince il concorso come Primo Violoncello nell’Orchestra della Svizzera Italiana a Lugano.
Luca Magariello collabora come primo violoncello con la Camerata Salzburg. Insegna alla Milano Master School of Music e nel 2018 ha fondato l’Associazione Musicale Music Development che organizza masterclass di violoncello e altri strumenti.

compra il biglietto

Dettagli

Data:
Luglio 2
Ora:
9:30 pm - 11:00 pm
Categoria Evento:

Luogo

Piazza dei Corallini
Piazza dei Corallini
Cervo, Italia
+ Google Maps